Confconsumatori presenta il concorso “Confood – compra qualità, risparmia in casa”

Bologna, 18 dicembre 2013

Un concorso per stimolare i giovani a “Comprare qualità e risparmiare in casa“. È questo l’obiettivo del concorso nazionale “Confood “, promosso da Confconsumatori e rivolto ai giovani, universitari o lavoratori, dai 18 ai 30 anni, alle prese con il primo approccio alla spesa alimentare, pur se con un budget non elevato. Il concorso, gratuito e accessibile via web, resterà aperto da dicembre fino al 31 marzo 2014. In questi mesi l’associazione offrirà spunti e idee utili sul sito www.confoodinventa.it, sulla pagina di Facebook Confood e con le campagne informative nelle università, ma saranno soprattutto i giovani stessi a dire la loro e a offrire soluzioni su come alimentarsi bene e sprecare meno: i più creativi saranno premiati con tre borse di studio (una da 1000 e due da 500 euro) e possibilità di stage in azienda.

Matteo Carpani, Mara Colla e Andrea Cammelli

Matteo Carpani, Mara Colla e Andrea Cammelli

Il concorso A? stato presentato questa mattina alla conferenza stampa presso la sede di AlmaLaurea. Erano presenti Mara Colla, presidente nazionale di Confconsumatori, Matteo Carpani, di Madegus, e Andrea Cammelli, direttore di AlmaLaurea (nella foto). “Il risparmio sulla spesa alimentare”, spiega la presidente di Confconsumatori Mara Colla – “non deve andare a discapito della qualità a tavola, ma può nascere dall’intelligenza nell’acquisto e nel consumo dei prodotti, imparando a ridurre al minimo gli sprechi in casa. Vogliamo stimolare la creatività dei consumatori di domani e metterli in dialogo con Istituzioni e Aziende”. Il concorso “Confood “, infatti, realizzato con il sostegno di alcune importanti partnership: i contenuti sono curati da “Madegus ” (Maestri del Gusto), spin off dell’Università di Parma sull’educazione alimentare, dal Sian (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione) dell’Ausl di Parma e da “Last Minute Market “, lo spin-off dell’Università di Bologna guidato dal professor Andrea Segrè. Alcune aziende, particolarmente attente ai temi dell’educazione alimentare e della sostenibilità, hanno scelto di cofinanziare “Confood “: il consorzio Ivsi (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), Mutti, As do Mar, Granarolo e Tetrapak. Il consorzio AlmaLaurea, media partner del concorso, contribuirà a diffondere e fare conoscere agli studenti la possibilità di partecipare.

La partecipazione è molto semplice: non ci sono requisiti a parte l’età (18-30 anni) ed è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.confoodinventa.it e descrivere, in poche righe, un’idea che tocchi uno o più temi oggetto del concorso e visibili sul bando:

    • come alimentarsi bene e mantenere uno stile di vita sano;
    • come riconoscere il cibo di qualità, la filiera; leggere e comprendere le etichette, ecc;
    • come ridurre lo spreco domestico, conservando e consumando correttamente i cibi;
    • come le aziende dovrebbero informare i consumatori su qualità, produzione e conservazione.

Nessuna briglia alla fantasia: i partecipanti potranno proporre qualsiasi idea che sia efficace nel trasmettere i contenuti di “Confood ” ai propri coetanei: ricette, buone pratiche, App, giochi, eventi o rassegne; ma anche piani di marketing e/o comunicazione; progetti grafici per packaging o etichettature innovativi o piattaforme tecnologiche per la relazione consumatore-azienda.

Guarda il video della presentazione:

I NOSTRI COLLABORATORI: Madegus

Il progetto MADEGUS A? una realtà innovativa, che si occupa di tutto ciA? che riguarda l’educazione alimentare e al benessere, nasce dall’esperienza e dalla ricerca universitaria maturata nell’ambito di numerosi progetti di successo.
Parma A? la città nella quale prende vita il progetto, famosa nel mondo per i suoi prodotti alimentari e per la sua cucina, sede dell’European Food Safety Autority(EFSA). A? qui che nel 2009 l’Università di Parma viene coinvolta come partner nell’alleanza educativa tra Barilla S.p.a., Comune di Parma, Centro Universitario Sportivo (CUS) Parma, Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia, Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) per dare vita ad un progetto ambizioso e innovativo: Giocampus Scuola (www.giocampus.it) che si propone di portare l’educazione alimentare e l’educazione motoria in tutte le classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie di Parma.
Il progetto riscuote grande successo anche grazie all’introduzione di una nuova figura professionale, il Maestro del Gusto, esperto di corretta alimentazione che trasmette i concetti chiave ai bambini attraverso giochi ed esperimenti appositamente creati.
Grazie al costante monitoraggio dei consumi alimentari e delle conoscenze acquisite dagli alunni, dopo tre anni di progetto A? stato possibile affermare attraverso la pubblicazione di studi scientifici, che il metodo educativo introdotto dal Maestro del Gusto A? efficace perché aiuta il bambino ad acquisire piA? facilmente concetti di difficile comprensione.

CONFCONSUMATORI – Conosciamoci meglio

Confconsumatori è un’associazione di consumatori senza scopo di lucro, indipendente da partiti, sindacati, categorie economiche e pubblica amministrazione. La sede nazionale si trova a Parma, dove è nata nel 1976, quando 437 donne organizzarono il primo sciopero dei consumatori in Italia, per fermare la speculazione sul prezzo del Parmigiano. Conta oltre 30.000 associati.

È iscritta al Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (CNCU), organo rappresentativo delle associazioni dei consumatori e degli utenti a livello nazionale, presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico. Inoltre, è associazione di promozione sociale.

Fa parte di Consumers’ Forum consorzio volontario indipendente cui aderiscono le più importanti associazioni di consumatori, imprese ed Istituzioni creato per superare la difficoltà di dialogo tra consumatori e imprese, allo scopo di promuovere insieme l’evoluzione delle politiche consumeristiche e migliorare il rapporto fra consumatori e imprese.

‘Informare per formare’ può essere definita, in sintesi, la missione di Confconsumatori che, oltre alla tutela e alla sensibilizzazione dei consumatori, rivolge la propria attenzione anche alle imprese, cui si richiede di acquisire la cultura della Responsabilità Sociale d’Impresa e di introdurre l’etica nell’economia per acquisire vantaggio competitivo.

Confconsumatori informa, difende, rappresenta e organizza i consumatori, gli utenti e i risparmiatori, autofinanziandosi con il lavoro gratuitamente prestato da soci e dirigenti, con le quote associative, con i contributi spontanei degli iscritti e con i contributi pubblici previsti dalla legge.

AREE D’INTERVENTO – In specifico, Confconsumatori si occupa di:

sicurezza alimentare;
salute, servizi e strutture sanitarie, diritti del malato;
casa: compravendite e locazioni, impianti e risparmio energetico, multiproprietà;
commercio e garanzie sui beni di consumo;
prodotti e servizi bancari, assicurativi e finanziari: conti correnti, tassi, mutui, tariffe RCA;
utenze domestiche: contratti, servizi e tariffe telefoniche, acqua, luce e gas;
telecomunicazioni;
tutela dei minori in tv e internet;
pubblicità: messaggi ingannevoli e pubblicità indesiderata;
servizi postali;
viaggi e turismo: disservizi e danni;
trasporti: servizi ferroviari, autostradali, aerei, sicurezza stradale, patente a punti e multe;
tutela dei dati personali;
accesso alla giustizia;
rapporti con la pubblica amministrazione
Confconsumatori ha condotto numerose e decise battaglie e, con la sua attività, ha contribuito a influenzare e sensibilizzare la coscienza sociale del Paese e l’opinione pubblica sull’importanza della tutela dei diritti dei consumatori.

Si batte per l’applicazione dei 5 diritti fondamentali dei consumatori:

diritto alla salute e alla sicurezza
diritto alla tutela degli interessi economici
diritto al risarcimento dei danni
diritto all’informazione e all’educazione
diritto alla rappresentanza.
Confconsumatori, inoltre:

rappresenta i consumatori nei consessi pubblici e privati;
promuove l’emanazione di norme e di strumenti di tutela;
promuove studi e ricerche anche in ambito universitario;
realizza iniziative editoriali e materiale didattico e divulgativo per informare i consumatori su argomenti di particolare importanza (assicurazioni, educazione alimentare, minori e tv, risparmio energetico, ecc.). Distribuisce il periodico ‘Confconsumatori notizie’ e della newsletter online mensile.
I soci, i dirigenti, gli esperti e i professionisti iscritti all’associazione svolgono l’attività di promozione dei diritti e di tutela dei consumatori con l’obiettivo di accrescere la cultura della partecipazione e della responsabilità per l’affermazione dei diritti individuali e collettivi.