Parma – Bastia Umbria (PG), 23 ottobre 2018 – Curarsi nel modo giusto: pensando alla propria salute e a quella dell’ambiente che ci circonda. Questo il messaggio del convegno “Alla ricerca della cura sostenibile – farmacie e consumatori a confronto“, organizzato da Confconsumatori nell’ambito del Festival “Fa’ la cosa giusta Umbria” e sostenuto da Federfarma, con lo scopo di fornire consigli utili per acquistare, utilizzare e conservare farmaci in sicurezza, evitando sprechi.

Erano presenti la presidente di Confconsumatori Mara Colla e Stefano Monicchi, Consigliere Federfarma Umbria. Con loro anche diversi rappresentanti di Confconsumatori: Filomena Lisi del direttivo nazionale, Sara Bitetti, responsabile relazioni esterne, e i rappresentanti della federazione umbra Salvatore Lombardi, Enrico Carletti, Rossano Monacelli ed Enzo Benda.

Il convegno si è aperto con l’introduzione di Sara Bitetti, che ha ricordato l’importante cornice dell’evento: da un lato il festival di tre giorni in cui Confconsumatori era presente con uno stand per offrire informazioni e assistenza, e dall’altro lato il Protocollo d’intesa da poco sottoscritto tra Federfarma e le associazioni dei consumatori, che ha ispirato l’iniziativa.

Ha preso la parola, poi, la presidente Mara Colla che, muovendo proprio dai contenuti del protocollo sottoscritto con Federfarma, ha richiamato l’attenzione sull’importanza di modificare il nostro stile di vita in generale, nell’ottica di una maggiore sostenibilità dei comportamenti, anche nell’acquisto (soprattutto online), conservazione, consumo e smaltimento dei farmaci. “Il farmacista – ha spiegato Mara Colla – assume oggi un ruolo di grande importanza come consigliere famigliare ed aiutante concreto per orientare e far vivere meglio i cittadini. Merita attenzione, in particolare, il tema dell’adeguamento delle confezioni dei farmaci, una vera e propria responsabilità sociale nei confronti degli acquirenti sia per la quantità dei farmaci contenuti nelle confezioni sia per il loro prezzo: occorre lottare contro chi vuol lucrare su prodotti farmaceutici, specie quelli salva vita. Sarebbe utile anche favorire la presenza nelle farmacie degli appositi contenitori per la raccolta dei farmaci scaduti“.

In seguito è intervenuto Stefano Monicchi, che, oltre a riprendere il concetto del ruolo centrale del farmacista per le molteplici funzioni che svolge, si è soffermato anche sul tema dei farmaci equivalenti e sui controlli cui sono sottoposte le farmacie, l’unico luogo in cui si ha la possibilità di monitorare e controllare il consumo dei medicinali.  “Un’attenzione particolare riguardo il consumo e l’assunzione di farmaci deve essere rivolta agli anziani – ha detto Monicchi –  perché i dati nazionali evidenziano che quasi 7,5 milioni di persone ultra 65 anni assumono dai 5 ai 9 farmaci giornalieri e che oltre l’11% della popolazione anziana assume oltre 10 farmaci al giorno. Per questo si è pensato anche alla creazione di un distributore di medicine preimpostato: una volta determinata e assunta la corretta quantità di medicinale, la macchinetta non erogherà altre compresse per il resto della giornata“.

Una parte importante dell’incontro è stata dedicata ai rischi correlati all’acquisto dei farmaci su internet. “In rete – ha ricordato Mara Colla – sono presenti aziende abusive che, talvolta dall’estero, mettono in commercio prodotti contraffatti o senza principio attivo. Innocui nel migliore dei casi, deleteri per la salute nella peggiore delle ipotesi“. Il consiglio di Monicchi è chiaro: “Comprare solo dai siti delle farmacie, unici soggetti autorizzati dalla legge alla vendita online”. Entrambi i relatori hanno auspicato una regolamentazione internazionale più stringente, pur nella consapevolezza della difficoltà di controllo del web.

IL DECALOGO PER L’USO CORRETTO DEL FARMACO

Di grande interesse è risultato, poi, il documento distribuito ai presenti “Dieci regole per il corretto uso del farmaco”, disponibile allo stand di Confconsumatori per tutta la durata della Fiera. Ne riproponiamo di seguito il contenuto:

  1. Nell’usare il farmaco rispetta la posologia (dose, modalità e tempo di somministrazione) indicata dal medico
  2. Non assumere più farmaci contemporaneamente senza il consiglio del medico o del farmacista
  3. Non interrompere arbitrariamente una terapia
  4. Controlla sempre la data di scadenza prima di utilizzare il farmaco
  5. Ricorda che alcuni farmaci(colliri, sciroppi, gocce, spray), una volta aperti, scadono prima della data indicata sulla confezione
  6. Per ogni ulteriore dubbio chiedi consiglio al medico o al farmacista
  7. Conserva integra la confezione senza gettare la scatola e il foglietto illustrativo
  8. Riponi i farmaci in luogo fresco e asciutto: non in bagno, non in cucina. In frigo se è espressamente specificato
  9. Tieni lontano i farmaci dalla portata dei bambini
  10. Non gettare i farmaci nella spazzatura, ma negli appositi contenitori per la raccolta differenziata collocati all’interno o in prossimità delle farmacie

L’incontro si è concluso con diverse domande dal pubblico e l’impegno a replicare nuovamente il convegno in altre regioni italiane.

Scarica la Locandina dell’evento: