Parma, 19 novembre 2018 – Per rispondere alle crescenti richieste ricevute dai parmigiani alle prese con le bollette di luce e gas, Confconsumatori ha inaugurato un ciclo di incontri di formazione dedicati al tema “2020: verso la fine del Mercato Tutelato”. L’iniziativa nasce per spiegare, in modo semplice e comprensibile a tutti la rivoluzione che sta interessando il mondo di contratti per la fornitura di energia. Il primo incontro si è tenuto venerdì 16 novembre nella sede di Confconsumatori Parma in via Mazzini 43 (1° piano) e verrà replicato venerdì 14 dicembre alle ore 16 e venerdì 18 gennaio alla stessa ora; altre date verranno comunicate più avanti a chi manifesterà interesse.

Gli appuntamenti rappresentano un vero e proprio corso di aggiornamento a numero chiuso (massimo 20 consumatori ad incontro), per consentire ai presenti di porre domande o chiedere chiarimenti. Gli incontri dureranno circa due ore. Per partecipare sarà necessario registrarsi (contattando la sede allo 0521/230134 o via mail a parma@confconsumatori.it). È possibile contattare gli stessi recapiti per avere informazioni sulle prossime date. L’iniziativa è riservata anzitutto ai soci di Confconsumatori, che potranno partecipare gratuitamente, ma anche chi non è associato potrà accedere, versando in occasione dell’incontro la quota simpatizzante di 2 euro.

Francesca Campanini, conciliatrice ed esperta di Confconsumatori, sarà relatrice dei corsi e guiderà i consumatori nell’interpretazione dei contratti e alla scoperta dei nuovi servizi (come il Placet e il Portale Offerte) o delle opportunità che offrono i progetti come “Energia: diritti a viva voce”, finanziato da Cassa per i servizi energetici e ambientali su disposizione di ARERA.

«Ci auguriamo che gli incontri del venerdì pomeriggio possano diventare un appuntamento fisso per Confconsumatori – commenta la Presidente di Confconsumatori, Mara Collaa fronte di tante richieste, ci siamo attrezzati per fornire un servizio di (in)formazione ormai divenuto indispensabile. Infatti, troppi consumatori non sanno orientarsi nel caotico mondo delle utenze di luce e gas e si affidano ai venditori più convincenti, spesso senza comprendere l’effettiva convenienza di un contratto. Crediamo che questi brevi corsi possano essere un’occasione per migliorare concretamente la gestione della propria vita domestica e per imparare ad esercitare più consapevolmente i nostri diritti di consumatori».