Firenze, 13 novembre 2023 – Confconsumatori, a seguito degli eccezionali eventi meteorologici che hanno colpito le province di Firenze, Livorno, Pisa, Pistoia e Prato a partire dal 2 novembre scorso, desidera informare i cittadini toscani dell’importante provvedimento d’emergenza adottato dall’Autorità Arera. Tale provvedimento prevede infatti la sospensione del pagamento delle bollette di acqua, luce e gas, inclusi il GPL e altri gas distribuiti per mezzo di reti canalizzate, a tutela delle utenze e delle forniture nelle zone colpite.

LA SOSPENSIONE

La delibera, in analogia con le misure adottate durante gli eventi dello scorso maggio, prevede la sospensione del pagamento delle bollette per le utenze situate nei territori dei Comuni colpiti, che saranno identificati dalle autorità competenti. La sospensione riguarderà tutte le bollette emesse o da emettere con scadenza a partire dal 2 novembre 2023, inclusi i corrispettivi relativi ai servizi di allacciamento, attivazione, disattivazione, voltura o subentro previsti dai venditori o dai gestori del Servizio Idrico Integrato.

SOSPENSIONE PER MOROSITÀ

Un aspetto significativo riguarda la decisione di non applicare la disciplina delle sospensioni per morosità, nemmeno per i casi di morosità verificatisi prima della data dell’alluvione. L’obiettivo è garantire la continuità dei servizi essenziali nelle aree colpite, permettendo a tutti gli abitanti di beneficiare delle risorse necessarie per affrontare la difficile fase di emergenza.

Confconsumatori è a disposizione dei cittadini attraverso le proprie sedi territoriali, elencate sul sito www.confconsumatori.it, e attraverso lo Sportello online (www.confconsumatori.it/spiegaci-il-tuo-problema/) per fornire informazioni e assistenza.