Altamura, 1 ottobre 2015 – Confconsumatori di Altamura, denuncia lo stato di grande abbandono e precarietà -oltre che di pericolosità- delle strade urbane ed extra urbane della Città di Altamura. Si evidenzia, altresì, che alla situazione cronica relativa al dissesto del manto stradale delle strade cittadine si è aggiunta, negli ultimi tempi, l’ulteriore anomala presenza di un taglio di circa cm. 15 parallelo al manto stradale -probabilmente utilizzato per il cablaggio della fibra ottica- che percorre diversi tratti delle principali arterie cittadine. Questi punti, però, non sono stati adeguatamente bitumati ed hanno lasciato profondi solchi sulle strade trasformate così in vere e proprie trappole per cicli e motocicli con un livello altissimo di pericolosità per il rischio di cadute ed incidenti.

In seguito a tale situazione la Confconsumatori chiede, pertanto, che l’Amministrazione comunale intervenga sull’azienda esecutrice dei lavori affinché ripristini lo status quo ante delle strade; lo stesso intervento si richiede in tutti gli altri cantieri comunali che hanno subito danni a seguito di scavi o altri interventi.

Si invita, inoltre, il Sindaco di Altamura a convocare con urgenza una conferenza di servizi tra i vari enti ed aziende interessate ad effettuare lavori pubblici che prevedono scavi, perforazioni -o comunque smantellamenti del manto stradale- per far sì che la mancata pianificazione degli stessi lavori renda assurdamente inutile l’ordinaria manutenzione stradale che con la TASI tutti i cittadini altamurani pagano integralmente. Pare, a volte, che in questa città si agisca come Penelope quando viene smantellato ciò che poco prima si è realizzato a spese della collettività.

Si vuole inoltre ricordare che, nonostante le ripetute denunce, non si è ancora ripristinata la barriera protettiva in metallo posta sulla bretella tra Piazza Stazione e Via Corato mancante da circa un anno a causa di un incidente.

Altro capitolo merita la completa revisione della segnaletica stradale ordinaria e quella relativa ai siti di interesse turistico che risulta essere in uno stato pietoso, assolutamente lontano da quella visione di città protesa all’accoglienza turistica che tutti auspicano.

Infine la Confconsumatori di Altamura invita la cittadinanza a segnalare altre situazione direttamente presso la propria sede di via Griffi, 14 angolo Corso Umberto. Siamo pronti ad azioni legali collettive di denuncia nei confronti degli organismi della Pubblica Amministrazione che, a causa di negligenza e/o superficialità nei controlli, sta provocando danni economici ed aumenti di costi dei servizi all’intera collettività.