Parma, 21 agosto 2017 – I contratti di servizio di tutto il trasporto ferroviario, nazionale e regionale, sono passati sotto la lente di ingrandimento degli esperti di Confconsumatori-Acp, nell’ambito dell’indagine del progetto “Johnny: il viaggio di un consumatore tra diritti disattesi, sharing economy e nuovi canali di acquisto” realizzato da Cittadinanzattiva, Federazione Confconsumatori–ACP e Movimento Consumatori grazie al finanziamento del Ministero dello sviluppo economico. Ne è emerso un quadro piuttosto disomogeneo, con tante criticità su cui lavorare e alcune proposte concrete per assicurare ai passeggeri il diritto a un’effettiva qualità del servizio.

Il lavoro di indagine svolto tra il 2016 e il 2017 è consultabile sul sito: www.confconsumatori.it/progettojohnny; si segnalano in particolare:

  1. IL DATABASE DELLE CARTE DEI SERVIZI

    Confconsumatori ha realizzato un database, il primo in Italia, in cui sono indicizzate e disponibili alla consultazione le Carte dei Servizi e i Contratti di Servizio (talvolta anche le Condizioni di trasporto e altri documenti e siti utili) relativi al trasporto ferroviario nazionale e regionale in tutto il territorio italiano. Un’unica “biblioteca” in cui i consumatori possono più agevolmente consultare le condizioni di erogazione dei servizi, gli standard di qualità dovuti e dichiarati e sulla loro rispondenza a quanto stabilito nel Contratto di Servizio, oltre che le indicazioni per l’invio di reclami e molte altre informazioni utili. (link al database: https://www.confconsumatori.it/Trasporto.htm)

  2. LA RELAZIONE CONCLUSIVA DELL’INDAGINE SUI CONTRATTI DI SERVIZIO

    Per oltre un anno Confconsumatori ha osservato i servizi di trasporto ferroviario: oltre ad assistere i passeggeri e a monitorare i disservizi più frequenti, ha indagato i meccanismi alla base dell’erogazione del servizio, gli standard di qualità e i relativi controlli. L’indagine sui contratti di servizio del trasporto ferroviario è stata brevemnente presentata nel corso del CONVEGNO “Un anno con Johnny” tenutosi l’8 giugno a Roma. Nella corposa relazione conclusiva sull’indagine, ora disponibile online, a cura dell’avvocato Umberto Fantigrossi, dal titolo Il diritto alla qualità dei trasporti ferroviari nei contratti di servizio, viene approfondito e analizzato ogni aspetto del servizio, dall’affidamento ai contenuti dei contratti e alla loro esecuzione, con una particolare attenzione agli aspetti più rilevanti per i consumatori-utenti (qualità dei servizi, monitoraggio, sistema sanzionatorio, coinvolgimento degli utenti). Nelle conclusioni non ci si limita ad evidenziare le criticità emerse, ma sono proposte anche alcune soluzioni concrete, in particolare riguardo monitoraggio e sistema sanzionatorio con l’auspicio di una maggiore sinergia tra soggetti pubblici.

  3. IL “PAGELLONE” DEI CONTRATTI DI SERVIZIO

    Dall’analisi dei Contratti di Servizio è stata effettuata una prima valutazione dei contratti nazionale e regionali sulla base di sei diversi indicatori con punteggi da 1 a 5 per ogni voce. Ne è risultato un “pagellone (pubblicato all’interno del Dossier “Confconsumatori Notizie”) che deve essere interpretato come una bussola per capire dove e come occorre intervenire per migliorare i servizi.