Parma, 14 marzo 2019 – Anche Confconsumatori aderisce al Global Climate Strike For Future e sarà in piazza venerdì 15 marzo a manifestare accanto ai giovani per chiedere misure efficaci e decise a salvaguardia del clima e della salute del pianeta, per uno sviluppo sostenibile che non gravi sulle prossime generazioni.

Venerdi 15 marzo si terrà il Global Climate Strike For Future con tantissime manifestazioni di piazza in oltre 50 Paesi del mondo. Si tratta di un movimento spontaneo, nato dal basso, per chiedere interventi concreti contro il riscaldamento globale e per proteggere il Pianeta. L’iniziativa è stata ispirata dall’esempio di Greta Thunberg, giovane studentessa sedicenne che sciopera davanti al parlamento svedese ogni venerdì da oltre sei mesi. In Italia ci saranno mobilitazioni in 80 piazze.

Confconsumatori si batte da 40 anni per tutelare i diritti dei consumatori. Tra questi c’è anche il diritto alla salute, non solo dei singoli ma anche della collettività: i volontari e i dirigenti dell’associazione sono pronti a fare la loro parte per stimolare e incoraggiare un nuovo stile di sviluppo ecocompatibile ed equo.