Parma, 15 maggio 2015 –  Si è concluso il “Tour Consumatori 2.0” in 10 città d’Italia per presentare la guida “I diritti dei consumatori online” e per promuovere un utilizzo consapevole e intelligente del web tra i cittadini. Destinatari dei 10 incontri aperti al pubblico erano, in particolare, operatori e volontari che si occupano delle cosiddette “fasce deboli” (stranieri, anziani, donne e minori), che per limiti di lingua, istruzione, consuetudine o età sono spesso escluse dalle risorse del mondo digitale. Da marzo ai primi di maggio Confconsumatori ha organizzato diversi eventi nelle città in cui sono attivati gli sportelli del progetto “Consumatori 2.0 – Radicamento e interattività”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato dalle associazioni dei consumatori: Movimento Difesa del Cittadino, Assoutenti, Codacons, Confconsumatori e Unione Nazionale Consumatori.

Confconsumatori ha organizzato eventi in 10 città: a Parma, Salerno, Campi Bisenzio (Fi), Foligno, Campobasso, Torino, Gioia Tauro (Rc), Milano, Acicastello (Ct) e Savona.Durante gli incontri gli esperti hanno illustrato i numerosi vantaggi del web, offrendo utili consigli su come limitare gli inevitabili rischi della navigazione virtuale. Scopo dell’iniziativa, infatti, era quello di contribuire ad abbattere il “digital divide” geografico e sociale che inchioda l’Italia in coda alla classifica europea per l’accesso a internet.

.

>

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scopri tutte le foto sulla pagina di Facebook di Confconsumatori 

Nel sito www.confconsumatori.it/duepuntozero come nella guida “I diritti dei consumatori online”, gli esperti di Confconsumatori hanno concentrato, in maniera semplice e accattivante tutto quello che i consumatori di oggi dovrebbero conoscere su:

1.“Shopping online”: tutto su e-commerce e garanzie per gli acquisti virtuali (anche eBay e siti vetrina) alla luce delle modifiche introdotte nel 2014 dalla nuova normativa;

2.“Privacy e sicurezza su internet”: come proteggere i dati personali, gestire la posta elettronica e i Social Network;

3.“Pubblica Amministrazione e Web 2.0”: come evitare la fila allo sportello sfruttando i servizi online della PA (e non solo), tra cui anche “ClicLavoro”;

4.“Tutelarsi attraverso il web”: gestire da casa o dall’ufficio reclami, segnalazioni, negoziazioni e conciliazioni; tutto sulle “Online Dispute Resolution”.

IL PROGETTOIL PROGETTO “Consumatori 2.0: radicamento e interattività” è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato dalle associazioni dei consumatori: Movimento Difesa del Cittadino, Assoutenti, Codacons, Confconsumatori e Unione Nazionale Consumatori. Il progetto si propone di sviluppare un nuovo modo di informare e assistere i cittadini puntando sull’utilizzo di nuove tecnologie (piattaforme informative, App, formazione on line) oltre ai tradizionali canali di comunicazione (sportelli territoriali, incontri con la cittadinanza, guide tematiche, ecc.). Per approfondire visita il sito www.consumatoriduepuntozero.it. saperne di più visitare il sito: www.confconsumatoriduepuntozero.it.