Confconsumatori, all’interno del progetto “Generazione F – Generiamo Futuro“, ha scelto di affrontare il tema dei consumi sostenibili e dell’economia circolare concentrandosi in particolare sugli aspetti legati all’alimentazione, al fine di aiutare i consumatori a compiere scelte alimentari informate, sane e sostenibili. Verranno toccati temi di attualità, come ad esempio nuovi cibi, etichettatura nutrizionale, di conservazione/scadenza, di sostenibilità e di provenienza dei prodotti alimentari, packaging in ambito food e, non ultimo, contrasto dello spreco alimentare.

Secondo l’indagine diffusa a inizio 2023 dall’Osservatorio Internazionale su cibo e sostenibilità Waste Watcher, lo spreco domestico di cibo in Italia è sì diminuito nel 2022 rispetto all’anno precedente (-12%), ma il suo valore resta comunque elevatissimo, 6,48 miliardi di euro all’anno, e rappresenta ancora ben più della metà del valore dello spreco di cibo considerata l’intera filiera (dal produttore al consumatore, fra perdite in campo e sprechi nella catena dell’industria e della distribuzione del cibo: valore 9,3 miliardi di euro).

CAMPAGNA INFORMATIVA

Tra le azioni messe in campo, Confconsumatori promuoverà una campagna di informazione e sensibilizzazione sui temi legati alla sostenibilità nell’ambito dell’alimentazione, adottando un approccio che metta in guardia i cittadini dalle fake news, orientandoli verso fonti di informazioni attendibili e scientificamente fondate, incoraggiandone il senso critico, anche per trovarsi meglio equipaggiati rispetto alla diffusione di strategie di greenwashing, ossia il cosiddetto “ecologismo di facciata”, messo in campo da alcune aziende per dare l’impressione – utilizzando informazioni non veritiere o presentate in modo confuso o fuorviante – che i prodotti/servizi da loro proposti siano rispettosi dell’ambiente, e quindi degni di una spesa più elevata da parte dell’acquirente.

Sul tema, saranno prodotte infografiche in formato digitale e sarà inoltre pubblicato un numero speciale del periodico “Confconsumatori Notizie”. La campagna verrà infine promossa attraverso i canali social di Confconsumatori.

Gli articoli
I post

 

WEBINAR, CONVEGNI SUL TERRITORIO, FORMAZIONE

Saranno destinati, ai cittadini e agli operatori delle sedi territoriali dell’associazione, incontri web con cui Confconsumatori cercherà di sperimentare modalità innovative di fruizione, prevedendo, che includeranno anche momenti “ludici” di confronto (sondaggi, quiz e votazioni). Verranno organizzati anche eventi territoriali in presenza rivolti ai cittadini, che saranno un’occasione per fare rete con altre organizzazioni pubbliche e della società civile e così amplificare l’impatto dell’azione formativa. Saranno infine realizzate formazioni specifiche per alcune categorie professionali (docenti, assistenti sociali…) in grado di svolgere il ruolo di catalizzatori nella sensibilizzazione della popolazione.

GLI SPORTELLI

Anche gli sportelli territoriali dell’associazione svolgeranno un ruolo attivo nella campagna informativa e verranno dotati dei materiali informativi da distribuire ai cittadini che frequentano le sedi. Lo sportello online di Confconsumatori sarà a disposizione a supporto degli sportelli territoriali per gestire eventuali richieste di informazioni o di assistenza provenienti dai consumatori.