Minturno – Latina, 4 giugno 2015 – La Confconsumatori di Latina ha inoltrato all’Autorità di Regolazione dei Trasporti un esposto con il quale si chiede di intervenire in merito ai gravi disagi verificatisi per l’utenza del servizio ferroviario nella giornata di ieri.

A prendere iniziativa è stato il presidente di Confconsumatori Latina, l’avvocato Franco Conte: «Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni precise e dettagliate, da utenti del servizio ferroviario, in merito alla soppressione e/o ritardo di tutti i treni che hanno percorso la linea Roma-Napoli verificatisi dalle prime ore del mattino di mercoledì 3 giugno fino al tardo pomeriggio».

Il disagio sarebbe dovuto, da quanto appreso dagli organi di stampa, ad un presunto tentato furto di rame che avrebbe interessato la linea ferroviaria in prossimità della stazione di Torricola. Ma per gli utenti non si tratta di una novità: «Tale disservizio – afferma Conte – si verifica periodicamente sulla tratta ferroviaria interessata, ragion per cui, sussiste sicuramente una responsabilità del gestore della linea ferroviaria per omessa o scarsa attività di controllo e di prevenzione di fatti delinquenziali che provocano disagi gravi per tutta l’utenza. È il caso di ricordare che nella giornata del 3 giugno è risultato gravemente compromesso il servizio ferroviario nonché leso il diritto dei singoli consumatori utenti a vedere garantito un servizio efficiente».

Confconsumatori Latina ha quindi chiesto a Trenitalia chiarimenti in merito a quanto accaduto e all’Autorità di Regolazione dei Trasporti specifici accertamenti e la irrogazione delle sanzioni che si renderanno necessarie. «Non escludiamo di provvedere nei prossimi giorni anche al deposito di esposti nelle Procure di Roma e Latina finalizzati all’accertamento di eventuali responsabilità penali – conclude Conte – Invitiamo tutti gli utenti coinvolti nel disservizio a inoltrare reclami a Trenitalia e segnalarci quanto accaduto. È attivo infatti uno specifico indirizzo email: disservizitrasporti@tiscali.it»