è ancora possibile richiedere ai Comuni di residenza i Bonus per l’energia elettrica e per il gas

print

Parma, 28 gennaio 2010 – Confconsumatori ricorda che è ancora possibile richiedere presso il proprio Comune di residenza i Bonus per l’energia elettrica e quelli per il gas, promossi dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas.

IL BONUS ELETTRICO è nato per garantire alle famiglie in condizione di disagio economico o fisico e alle famiglie numerose un risparmio fino al 20% sulla spesa per l’energia elettrica. Possono richiedere il Bonus le famiglie che rientrino nei parametri previsti dall’Autorità: potenza fino a un massimo di 3Kw per i nuclei famigliari con meno di 4 persone, e fino a 4,5Kw per famiglie numerose; indicatore Isee inferiore a 7500 euro, o a 20.000 euro per chi ha almeno tre figli a carico. Il Bonus elettrico ha una durata di un anno e può essere richiesto in qualsiasi momento, presentando la modulistica (scaricabile dal sito dell’Autorità) compilata al Comune o al centro CAF designato.

IL BONUS DEL GAS è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose, che consente un risparmio di circa il 15% sula spesa annua. E’ valido esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), utilizzato per i consumi nell’abitazione di residenza. Può richiederlo chi presenta un indicatore Isee inferiore a 7500 euro o non superiore a 20.000 per chi ha almeno 3 figli a carico. Il Bonus del gas va richiesto entro il 30 aprile 2010 presentando la modulistica (scaricabile dal sito dell’Autorità) al Comune o al Centro CAF designato.

COME INCASSARE IL BONUS: Dal 6 febbraio il servizio di pagamento dei bonus e le attività di comunicazione ai cittadini sono affidate a Poste Italiane per i prossimi tre anni. Gli aventi diritto al Bonus del Gas o dell’Energia Elettrica riceveranno pertanto una comunicazione postale e per incassare il Bonus i cittadini potranno recarsi presso un ufficio postale . Il bonus in denaro sarà versato direttamente da Poste Italiane con bonifico domiciliato anche a favore di quei cittadini che hanno diritto al contributo per il gas e l’energia elettrica ma non hanno un contratto diretto di fornitura come, per esempio, chi riscalda la propria casa con un impianto termico centralizzato.

Entrambi i Bonus sono rinnovabili , se permangono le condizioni di disagio economico, e sono cumulabili . Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero verde dell’Autorità 800.166.654 .