Parma, 21 dicembre 2023 – L’Autorità Arera ha annunciato ieri una novità a lungo richiesta da Confconsumatori e da altre associazioni dei consumatori: il termine del mercato tutelato per quanto riguarda l’energia elettrica viene prorogato dal 1° aprile al 1° luglio.

LA PROROGA

Con l’inizio del mese di luglio 2024 (tre mesi dopo la precedente scadenza, fissata ad aprile) sarà ufficialmente attivato il Servizio a Tutele Graduali (STG), il servizio a cui saranno assegnati i clienti domestici non vulnerabili per il settore dell’energia elettrica che ancora non avranno compiuto una scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato libero. Nei giorni scorsi, era già stata posticipata al 10 gennaio la data dello svolgimento delle aste per gli operatori che effettueranno il STG.

CITTADINI INFORMATI

Come si legge nel comunicato emesso dall’Autorità, la proroga ha l’obiettivo di “assicurare ai clienti un tempo sufficiente per essere informati attraverso le campagne informative che, secondo il decreto 181/23, dovranno essere condotte dal MASE; effettuare le attività preparatorie all’operatività del STG, tra cui gli interventi attuativi delle disposizioni sul  trasferimento automatico delle autorizzazioni all’addebito diretto delle bollette emesse dall’esercente il STG, da completarsi entro il 31 maggio 2024; limitare il più possibile il periodo intercorrente tra l’assegnazione e l’attivazione del STG”.

Arera ha dunque ascoltato le istanze portate avanti dalle associazioni dei consumatori, che chiedevano di poter disporre di più tempo per preparare debitamente i cittadini attraverso campagne informative mirate.

Per informazioni e assistenza in materia di energia è possibile rivolgersi agli sportelli territoriali (www.confconsumatori.it/gli-sportelli-di-confconsumatori/) oppure allo Sportello online di Confconsumatori (www.confconsumatori.it/spiegaci-il-tuo-problema/).