Milano, 13 Maggio 2020 – Il Manifesto per l’Energia del futuro, nato per sostenere la liberalizzazione del mercato energetico, ribadisce il proprio impegno verso i consumatori in un momento molto delicato a causa dell’emergenza COVID-19.

Le società e le associazioni dei consumatori promotrici dell’iniziativa (tra cui Confconsumatori) hanno elaborato uno strumento di facile consultazione che riassume le misure messe in campo dall’ARERA (Autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente) a favore dei consumatori: un vero e proprio vademecum in grado di orientare le famiglie e accompagnarle nella conoscenza degli strumenti di sostegno.

Il vademecum, disponibile sui siti delle aziende e delle associazioni dei consumatori del Manifesto per l’Energia, contiene inoltre le molteplici misure aggiuntive che le aziende del settore energetico hanno messo in campo per fronteggiare l’emergenza.

Misure messe in campo dall’ARERA (Autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente) per i consumatori di luce e gas

La crisi causata dal Coronavirus ha colpito duramente famiglie e imprese, ponendole in molti casi in condizioni di difficoltà economica. Per questo motivo, sono state messe in atto dall’Autorità alcune misure di sostegno e agevolazione dei consumatori per quanto riguarda le forniture di energia.

1) Sospensione delle procedure di distacco delle forniture di energia elettrica, gas naturale e acqua tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020 per i consumatori domestici che non abbiano provveduto al pagamento delle fatture. Pertanto, le forniture erroneamente sospese nel periodo indicato dovranno essere immediatamente riattivate dai distributori. (Misura prevista dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente nella Delibera 60/2020; aggiornata dalla Delibera ARERA 117/2020/R/com, dalla Delibera 124/2020/R/com e dalla Delibera 148/20).

2) I clienti con offerta PLACET e i clienti serviti in Tutela, per il periodo 10 marzo 17 maggio 2020, potranno ricevere la bolletta di energia elettrica e gas anche in formato elettronico e pagare con addebito su conto corrente o su carta di credito. Nel libero mercato lo stesso servizio è fruibile, se gradito, per tutti i clienti con contatti digitali disponibili. Scegliere di proseguire in futuro con una di queste modalità di invio e pagamento della bolletta darà diritto a ricevere uno sconto. Per le bollette non pagate con scadenza nel periodo tra il 10 marzo e il 17 maggio, o emesse in quel periodo o riferite a consumi di questo stesso periodo, questi clienti hanno diritto ad una rateizzazione senza interessi e secondo modalità definite da ARERA. (Delibera 117/2020/R/com e Delibera 148/20).

3) Sospensione del pagamento delle fatture di energia nella ex Zona Rossa in Lombardia e Veneto.
Sono sospesi i termini di pagamento delle fatture relative ai consumi di elettricità, gas e acqua tra il 2 marzo e il 30 aprile 2020, nella ex “Zona Rossa” in Lombardia e Veneto. I pagamenti verranno rateizzati con primo pagamento a partire dal 1 luglio2020.
I comuni interessati sono: Bertonico; Casalpusterlengo; Castelgerundo; Castiglione D’Adda; Codogno; Fombio; Maleo; San Fiorano; Somaglia; Terranova dei Passerini in Lombardia; e il comune di Vo’ in Veneto. (Misura prevista dal DL 2 marzo 2020, n.9, , e dalla Delibera ARERA 75/2020)
Per i territori che non fanno parte della zona Rossa i pagamenti delle fatture rispettano le scadenze indicate in fattura.

4) Per i clienti titolari di bonus sociale per la fornitura di elettricità, gas e acqua in scadenza nel periodo 1° marzo – 31 maggio il bonus è rinnovato automaticamente per 12 mesi, purché il cliente presenti domanda di rinnovo entro il 31 luglio 2020. (Delibera 76/2020/R/com e Delibera 140/2020/R/com).

Sempre al vostro fianco

Le aziende del Manifesto per l’Energia del futuro hanno attivato un canale di comunicazione preferenziale con le associazioni dei consumatori, uno strumento di collaborazione che in questo contesto ci permette di parlarci e lavorare insieme con maggior rapidità ed efficacia. L’iniziativa si affianca alle normali modalità di contatto tra venditori e clienti, che, come noto, possono essere dirette o avvalersi di intermediari, a seconda della modalità di ricezione delle fatture scelte dai clienti.

Al fine di minimizzare i disagi legati ai possibili ritardi di consegna derivanti da criticità del servizio postale per emergenza sanitaria Covid-19, ARERA ha previsto la facoltà per i venditori di inviare le bollette anche in formato elettronico a quei clienti/utenti che abbiano messo a disposizione il proprio recapito di posta elettronica o di telefono mobile. L’emergenza sanitaria darà dunque l’opportunità a coloro che non hanno già scelto la bolletta digitale, di sperimentare un contatto diretto e più immediato con il proprio fornitore, un contatto che accorcia le distanze non solo nella consegna delle fatture ma anche nella gestione del rapporto tra venditore e cliente, con vantaggi che potrebbero protrarsi oltre l’emergenza.

Il nostro contributo al sostegno del Paese

In questo momento così difficile, desideriamo fornire tutto il nostro supporto a chi è in prima linea nella lotta al Covid-19.

Edison Fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, Edison ha messo in sicurezza i dipendenti ed ha avviato una serie di iniziative di solidarietà, tra cui la donazione di 2 milioni di euro e una raccolta fondi interna, arrivata a 400 mila euro, per sostenere la realizzazione dell’ospedale di Fiera Milano e aiutare le strutture sanitarie dei territori maggiormente colpiti in Lombardia, Piemonte, Campania e Basilicata, oltre ad aiutare la ricerca dell’Ospedale Sacco di Milano. La società, inoltre, ha lanciato Edison per l’Italia: un piano per i clienti più colpiti dal blocco delle attività produttive. Vuoi saperne di più: https://www.edison.it/it/emergenza-covid-19

Engie Per tutti i propri clienti Engie ha scelto di realizzare delle concrete azioni per dimostrare la sua vicinanza nelle varie difficoltà che essi possono incontrare. Se vuoi saperne di più https://www.engie.it/distanti-ma-vicini-impegno-per-aiutare-i-clienti
Inoltre Engie ha deciso di erogare gratuitamente, per sei mesi, luce, gas e i servizi di assistenza dei propri tecnici a 93 strutture sanitarie presenti sull’intero territorio nazionale, tra cui il Sacco di Milano e lo Spallanzani di Roma. Vuoi saperne di più: https://www.engie.it/covid-19-energia-e-assistenza-tecnica-gratuita-per-ospedali

E.ON Le massime priorità di E.ON sono state la salute e la sicurezza di dipendenti, clienti e partner insieme alla garanzia di continuità dell’attività per poter assicurare anche la sicurezza e il benessere collettivi. Tra le iniziative, una donazione verso l’Humanitas Gavazzeni di Bergamo, una tra le zone più colpite dall’epidemia, in cui E.ON è particolarmente presente e radicata. Vuoi saperne di più: https://www.eon-energia.com/informazioni-utili/aggiornamenti-emergenza-covid19.html

Illumia ha deciso di offrire piani di dilazione e proposte migliorative della tariffa a partire dalle richieste ricevute. Sono state inoltre attivate nuove modalità di pagamento online così da evitare di uscire di casa per saldare le bollette. Allo stesso tempo, le procedure di sicurezza all’interno della sede bolognese permettono a clienti del territorio di parlare direttamente col personale Illumia. Infine, anche Illumia ha voluto contribuire allo sforzo del sistema sanitario, attraverso una donazione alla Fondazione Sant’Orsola e acquistando all’asta di beneficienza due luminarie che riportavano le parole di Cesare Cremonini, il cui ricavato è stato utilizzato per l’emergenza Covid.

Sorgenia Sorgenia ha fin da subito adottato strettissime procedure di sicurezza per il proprio personale. Contestualmente ha fornito supporto e consulenza ai propri clienti, ha contribuito acquistando macchinari di emergenza per gli ospedali di Codogno e Termoli, e donato a clienti ultra-ottantenni e a case di cura centinaia di monitor intelligenti per consentire anche alle persone più anziane di effettuare videochiamate con i propri cari. Infine, Sorgenia partecipa all’iniziativa SpesaSospesa, progetto di solidarietà circolare per condividere energie e risorse con chi ne ha bisogno. Vuoi saperne di più: www.sorgenia.it/covid19-energiacondivisa

Iniziative per i clienti

Per tutti i propri clienti, le aziende del Manifesto hanno scelto di realizzare delle azioni concrete per sostenere i clienti nell’affrontare le varie difficoltà create dall’emergenza sanitaria.
Sei un cliente Edison? Clicca qui: https://edisonenergia.it/edison/info-utili/edison-per-italia
Sei un cliente Engie? Clicca qui: https://casa.engie.it/info-normativa/bolletta/emergenza-coronavirus
Sei un cliente E.ON? Clicca qui: https://www.eon-energia.com/informazioni-utili/aggiornamenti-emergenza-covid19.html
Sei un cliente Illumia? Clicca qui: https://www.illumia.it
Sei un cliente Sorgenia? Clicca qui: www.sorgenia.it/covid19-energiacondivisa