Parma, 2 aprile 2024 – Nei giorni scorsi l’Ivass ha diffuso un comunicato stampa per informare che l’Autorità di vigilanza slovacca Národná Banka Slovenska (Nbs) ha reso nota la mancata nomina del liquidatore della compagnia assicurativa Novis, più di nove mesi dopo la revoca dell’autorizzazione. Allo stato attuale, non è possibile stimare una data per l’avvio della liquidazione: questo lascia i clienti della compagnia in una situazione di incertezza e preoccupazione.

In questa delicata fase, Confconsumatori – seguendo quanto consigliato da Ivass e dall’Autorità slovacca – incoraggia gli assicurati Novis a confrontarsi con esperti per tutelare al meglio i propri diritti.

SOSPENSIONE DEI PREMI

Ivass fa inoltre sapere di essere venuto a conoscenza di “lettere, inviate da Novis agli assicurati, in cui si preannunciano azioni legali in caso di mancato pagamento dei premi. Si ricorda che l’art 1924 del codice civile consente agli assicurati di sospendere il pagamento dei premi dopo il primo anno. L’Ivass suggerisce agli assicurati di rivolgersi alle associazioni dei consumatori al fine di valutare le conseguenze della sospensione del pagamento dei premi alla luce delle norme di legge e delle condizioni di polizza“.

PER ASSISTENZA

Per ricevere assistenza in materia di assicurazioni, i cittadini possono rivolgersi alle sedi territoriali di Confconsumatori, oppure allo Sportello online.

Ricordiamo infine che nella sezione del sito dedicata al progetto Generazione F sono disponibili contenuti e informazioni per migliorare la propria educazione assicurativa e previdenziale.

 

Finanziato dal MIMIT D.M. 6/5/2022 art. 5