Parma, 27 aprile 2022 – Le associazioni dei consumatori si mettono insieme per facilitare la transizione del consumatore alle tecnologie digitali e all’economia circolare. La prima iniziativa è un questionario da sottoporre ai cittadini.

Adiconsum, Adusbef, Assoutenti, Asso-consum, Casa del consumatore, Codici, Codacons, Confconsumatori, CTCU, Movimento consumatori e Movimento Difesa del Cittadino, nell’ambito delle iniziative a vantaggio dei consumatori finanziate dal Mise col DD. 26 ottobre 2021, hanno concordato di realizzare attività comuni per rafforzare l’azione di sistema e l’efficacia dei progetti realizzati da ciascuna associazione nella propria autonomia, con l’obiettivo comune di rafforzare i Canali di assistenza e informazione dedicati ai Consumatori.

LA TRANSIZIONE DEL CONSUMATORE In considerazione dei processi di transizione verde e di trasformazione digitale in atto e dei cambiamenti che stanno generando, tanto nell’economia e nell’ambiente quanto nella società, con la diffusione sempre più vasta dei social media, nuove dinamiche di accesso e fruizione mediale, ed in generale un nuovo ruolo di Internet e delle risorse digitali, nonché un’accresciuta sensibilità per i temi del cambiamento climatico e dell’economia circolare che, a sua volta, stimola positivi comportamenti del consumatore nel mercato da rafforzare e diffondere, l’iniziativa congiunta “La transizione del consumatore – competenze per una cittadinanza più digitale e sostenibile” prevede specifici interventi a favore dei consumatori proprio sui suddetti assi di sviluppo, l’economia circolare e l’educazione digitale, considerati fondamentali nel quadro di rilancio strategico nazionale post-pandemia all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’iniziativa congiunta avrà quindi i seguenti specifici obiettivi:

1) indagare, accrescere e promuovere le conoscenze e competenze digitali dei cittadini consumatori

2) indagare, accrescere e promuovere le conoscenze e competenze dei cittadini consumatori in linea con il nuovo Piano d’azione per l’economia circolare.

L’iniziativa congiunta prevede tre step:

  1. Costituzione di un Osservatorio sulle tematiche inerenti gli assi strategici di trasformazione digitale e di transizione verde.
  2. Elaborazione di un questionario per indagare la conoscenza e le difficoltà principali relative alle 2 diverse aree.
  3. Realizzazione di webinar gratuiti, rivolti alla cittadinanza a cura delle associazioni proponenti con il contributo di esperti, con lo scopo di incentivare e supportare i cittadini nello sviluppo e nel miglioramento delle proprie competenze e conoscenze.

Per acquisire maggiori informazioni sulle necessità informative dei cittadini, le associazioni lanciano oggi un Questionario rivolto a tutti i cittadini, per meglio comprendere il grado di conoscenza delle tematiche della transizione digitale ed ecologica.

Clicca sul link e accedi al questionario: https://forms.gle/aifLEWFKcri1Gra27.