Parma, 6 gennaio 2024 – Dopo le Feste, Confconsumatori è lieta di annunciare la riapertura del suo Sportello online, il prossimo 8 gennaio. Proprio questo sportello ha ottenuto nelle scorse settimane due significative vittorie davanti all’Arbitro bancario finanziario in favore di associati caduti vittime di truffe bancarie digitali. Durante gli ultimi giorni del 2023, sono stati così recuperati circa 10mila euro per gli associati che avevano richiesto assistenza a distanza al presidio telematico dell’associazione.

SMS SMISHING E VISHING

Un utente bancario ha ottenuto il rimborso di circa 4mila euro in seguito a 13 operazioni di pagamento fraudolente effettuate da malviventi tramite carte di credito, utilizzando tecniche di truffa oggi molto diffuse come sms smishing e vishing. L’Arbitro ha accolto la tesi degli esperti di Confconsumatori, sottolineando la responsabilità della banca per non avere saputo dimostrare di avere attivato il servizio di sms alert, che avrebbe consentito al cittadino di bloccare la carta immediatamente dopo la prima transazione fraudolenta. Di conseguenza, l’Arbitro – Collegio di Napoli, lodo 125343/2023 – ha ordinato il rimborso delle 12 operazioni successive alla truffa iniziale.

SMS SPOOFING

Nel secondo caso, un utente bancario ha potuto recuperare quasi 5 mila euro a seguito di tre operazioni fraudolente a favore di siti esteri che gestiscono piattaforme di investimenti in criptovalute. La truffa da cui è stato colpito, nota come sms spoofing, coinvolge un falso messaggio di allerta che induce in buona fede il titolare della carta di pagamento ad autorizzare le transazioni. L’Abf – Collegio di Milano, lodo 12609/2023 – ha confermato la posizione di Confconsumatori e dell’associato, evidenziando la mancanza di prova dell’utilizzo dei due fattori di autenticazione forti, in violazione delle regole europee sui pagamenti elettronici.

Il 2023 si è concluso dunque con risultati significativi per i cittadini, che dimostrano l’impegno di Confconsumatori nel proteggere i propri associati dalle truffe bancarie digitali. L’associazione desidera proporsi anche per il 2024 come un punto di riferimento per le vittime di frodi telematiche, offrendo assistenza completa attraverso il proprio sportello online – https://www.confconsumatori.it/spiegaci-il-tuo-problema/  –  e attraverso la propria vasta rete territoriale.

Tutti i recapiti sono disponibili su questo sito all’indirizzo: https://www.confconsumatori.it/gli-sportelli-di-confconsumatori/.