Siglato protocollo con EmiliAmbiente A Fidenza firmato il protocollo della Società con i consumatori per migliorare la qualità del servizio idrico

print

Parma, 16 giugno 2016 – Migliorare la qualità del Servizio Idrico e dell’acqua che arriva ai rubinetti delle nostre case; difendere il diritto all’accesso alla risorsa acqua; salvaguardare la risorsa idrica in termini di qualità e mancati sprechi. Con questi obiettivi è stato siglato oggi a Fidenza (PR) un accordo tra EmiliAmbiente SpA e le principali Associazioni di Tutela dei Consumatori: erano presenti alla firma i vertici della SpA – società a capitale interamente pubblico affidataria della gestione del Servizio Idrico Integrato in 11 Comuni del parmense – insieme ai rappresentanti di Federconsumatori Parma,  Adiconsum, Movimento Difesa del Cittadino, Associazione Difesa Orientamento Consumatori, Confconsumatori e Cittadinanzattiva.

foto di gruppo tavolo conferenzaNel concreto l’accordo – che ha durata di due anni ma potrà essere rinnovato in base ai risultati raggiunti – impegna le due parti a lavorare insieme su una serie di problematiche che caratterizzano i servizi pubblici locali. Le Associazioni, ad esempio, monitoreranno e analizzeranno periodicamente insieme a EmiliAmbiente i livelli di servizio offerti dalla società  – in relazione ai parametri previsti dalla Carta dei Servizi – nonché i report sull’andamento dei reclami e sulle problematiche di pagamento della clientela (rateizzazioni, ritardi, cessazioni per morosità); potranno inoltre dire la loro in fase di progettazione dell’indagine sulla soddisfazione dell’utente – annualmente commissionata da EmiliAmbiente per testare la qualità del servizio erogato – e saranno periodicamente aggiornate  sullo sviluppo delle norme e dei regolamenti che portano alla definizione della tariffa del servizio.