Grosseto, 18 novembre 2020 – La federazione di Grosseto di Confconsumatori ha esaminato alcuni contratti proposti da fornitori di opere che beneficiano del superbonus. La maggior parte della modulistica esaminata non è chiara e non garantisce il consumatore (persona o condominio) nel caso in cui l’ammissione al bonus non vada a buon fine per qualsiasi motivi. Infatti la procedura del superbonus è particolarmente complessa, richiede grossa documentazione e particolare professionalità e si articola in varie fasi (ivi compresi i controlli).

Occorre, pertanto, che il cittadino non si fidi e non si affidi a clausole contrattuali generiche che richiamano, ad esempio lo sconto in fattura, perché qualora i lavori vengano eseguiti ed il beneficio fiscale non fosse concesso sarebbe costretto a sostenerne integralmente le spese.

Per questo Confconsumatori, rimarcando l’opportunità “unica” concessa dallo Stato di svolgere particolari opere a costo praticamente zero, ricorda a tutti gli interessati che si tratta di contratti impegnativi che devono specificare, necessariamente, chi fa che cosa e su chi grava il rischio di contestazioni, accertamenti e recuperi fiscali.

Gli interessati potranno quindi ricevere una specifica informativa contattando lo sportello di Grosseto di via della Prefettura, telefonando al numero 0564-417849 oppure via mail all’indirizzo grosseto@confconsumatori.it