Parma, 25 marzo 2024 – L’Agcom, Autorità garante per le telecomunicazioni, ha introdotto agevolazioni per i consumatori con disabilità: i sordi, i ciechi totali, i ciechi parziali e gli invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione.

TELEFONIA VOCALE – La Delibera 290/21/Cons di Agcom prevede che i sordi esentati dal pagamento del canone di abbonamento al servizio telefonico e i ciechi totali, i ciechi parziali e gli invalidi che hanno un’offerta di servizi di accesso ad Internet a consumo beneficino di 180 ore di navigazione gratuita. Un’agevolazione valida per tutta la durata del rapporto contrattuale. Inoltre, la delibera di Agcom prevede che le imprese fornitrici riconoscano alla nuova clientela rappresentata da sordi e ciechi totali o parziali la possibilità di usufruire del servizio Adsl gratuitamente e senza costi di attivazione e disattivazione.

SERVIZI DI RETE FISSA – Gli operatori di rete fissa devono applicare alle stesse quattro categorie di disabili una riduzione del 50% sul canone mensile, da applicare al prezzo base di tutte le offerte flat e semiflat voce e dati e alle offerte di sola navigazione Internet, indipendentemente dalla tecnologia e dalla velocità di connessione scelta. Inoltre, ogni richiesta dell’utente per l’aggiornamento del piano tariffario deve essere eseguita gratuitamente dall’operatore dove tecnicamente possibile.

SERVIZI DI RETE MOBILE Gli operatori di telefonia mobile devono applicare ai consumatori con disabilità uno sconto del 50% da applicare al prezzo base di almeno un’offerta tra quelle maggiormente vendute. La soglia è fissata inizialmente a 50 gigabyte suddivisi in tre fasce: tra 20 e 50 gigabyte; superiore a 50 gigabyte; traffico illimitato.

ALTRE AGEVOLAZIONI – Con due ulteriori delibere, Agcom ha prorogato le agevolazioni fino al 30 giugno 2024 (36/23/Cons) e ha esteso l’elenco degli aventi diritto allo sconto del 50% includendo i minori con queste forme di disabilità: sordità, cecità totale, cecità parziale, invalidità nella capacità di deambulazione (251/23/Cons). Quest’ultima delibera permette ai genitori o tutori dei bambini con disabilità che siano beneficiari delle agevolazioni di “richiedere l’agevolazione a nome dei minori con disabilità su cui esercitano la potestà parentale”. In questo modo, i minori con disabilità possono accedere alle offerte agevolate previste per gli adulti. Le offerte per i minori includono il parental control, il filtro famiglia che permette di monitorare o bloccare l’accesso a determinate attività da parte del minore e di impostare il tempo di utilizzo di computer, tv, smartphone e tablet.

LA TUTELA – Confconsumatori è a disposizione degli utenti per informazioni e assistenza: è possibile contattare gli sportelli territoriali (https://www.confconsumatori.it/gli-sportelli-di-confconsumatori/) o utilizzare lo sportello online dell’associazione (https://www.confconsumatori.it/spiegaci-il-tuo-problema/).