Parma, 3 giugno 2010 – L’incontro di oggi tra le associazioni dei consumatori del Cncu e Assaeroporti é da salutare positivamente. Infatti é stato deciso di costituire un tavolo di lavoro permanente e la riunione é stata utile affinché le parti si confrontassero sulle varie problematiche in atto, con particolare riferimento al problema dell’aumento delle tariffe e degli investimenti infrastrutturali negli aeroporti italiani.

Se le società di gestione degli aeroporti reclamano un adeguamento delle tariffe, ferme da quasi dieci anni, per l’ammodernamento delle infrastrutture é anche vero che tali costi non possono gravare esclusivamente sui passeggeri.

Ci auguriamo che si pervenga comunque al più presto all’attuazione dei contratti di programma, gli unici in grado di dare piena certezza e trasparenza alla materia, e che la fase transitoria, pur rigorosa e con previsioni decandenziali, possa essere superata nel più breve tempo possibile. 

“ Da questo punto di vista bisognerà prestare la massima attenzione e noi faremo la nostra parte. Ci auguriamo che l’Enac possa esercitare, e soprattutto essere messo in condizioni di esercitare sempre più, anche con nuovi poteri e nuovi mezzi, il necessario ruolo di autorità, affinché la tutela dei passeggeri possa fare un ulteriore e significativo passo in avanti ” ha dichiarato l’avv. Carmelo Calì, responsabile trasporti di Confconsumatori e rappresentante del C.N.C.U. nel Comitato tutela Diritti passeggero presso Enac.