Vacanze da incubo? C’è Confconsumatori La nave che abbandona i turisti di notte al porto; l’agenzia di viaggi che sparisce nel nulla e i contratti truffa: è assistenza no stop per lo Sportello del Turista

print

Catania, 7 Agosto 2015 – Vacanze da incubo? C’è il salvagente di Confconsumatori che anche nel periodo estivo continua ad assistere turisti e viaggiatori con lo Sportello del Turista (orari e recapiti QUI). Nei giorni scorsi Confconsumatori si è occupata a Catania di ritardo prolungato di un viaggio in nave; a Campi Bisenzio (Fi) di un’agenzia di viaggi sparita con l’incasso e a Verona di un contratto di multiproprietà poco trasparente.

CATANIA – AL RIENTRO LA NAVE NON C’è: 3 GIORNI DI RITARDO

Una coppia di fidanzati, terminata la vacanza, doveva imbarcarsi da Tunisi a Palermo. Il viaggio in nave era fissato alle 23, ma al loro arrivo alle 22 i passeggeri avevano trovato l’ufficio e la biglietteria chiusa e nessun addetto della compagnia navale che potesse fornire loro informazioni. Alle 22,30 avevano ricevuto un sms in cui veniva loro comunicato che la partenza non sarebbe avvenuta per le ore 23, nessun altra informazione. All’1,30 si erano decisi a lasciare l’area portuale, anche per motivi di sicurezza personale, per cercare, autonomamente e a proprie spese, un luogo dove alloggiare. Solo il giorno dopo venivano ospitati, a spese della compagnia in un albergo, ma solo per pernottamento e colazione. Il rientro in Italia era avvenuto 3 giorni dopo. In risposta al primo reclamo, tramite Confconsumatori, la compagnia ha offerto 300 euro in buoni viaggio, ma i turisti hanno rifiutato. Prima di intraprendere un giudizio la compagnia navale ha rivisto la propria posizione e si é pervenuti alla definizione transattiva con il pagamento di 1.000 euro. «Anche per i viaggi in nave esiste un regolamento comunitario dal 2010, purtroppo ancora poco conosciuto e che le compagnie fanno finta di non conoscere» hanno dichiarato l'avvocato Carmelo Calì, Presidente di Confconsumatori Sicilia, e l'avvocato Isabella Rotoli, che ha assistito per conto dell'associazione i passeggeri. Per informazioni: 340-7289212.

CAMPI BISENZIO (FI) – L’AGENZIA VIAGGI SPARISCE CON L’INCASSO

L’ipotesi della truffa si fa sempre più probabile: da diversi giorni il titolare di un’agenzia di viaggi di Campi Bisenzio è sparito nel nulla abbandonando i clienti senza biglietti e informazioni sulle vacanze prenotate. Un danno stimato complessivamente 30 mila euro. In molti si sono rivolti alla sede locale di Confconsumatori che ha attivato uno Sportello dedicato ai turisti, disponibile ai recapiti: 3804640227 o confconsumatori.fipopt@gmail.com.

VERONA: TIME SHARING CONTRATTO ANNULLATO DOPO 6 ANNI

Confconsumatori Mantova ha finalmente ottenuto giustizia per una giovane coppia che diversi anni fa era stata attirata in un hotel con la prospettiva di vantaggiose settimane di vacanza e lauti premi. I due si erano trovati con un contratto firmato in cui diversi aspetti erano poco limpidi. Nonostante il recesso erano stati costretti a sostenere il costo del finanziamento. Dopo 6 anni di contenzioso il giudice ha annullato il contratto e il finanziamento collegato. «Nessuna paura se la società venditrice non garantisce la ripetizione delle spese: la finanziaria, certamente più solvibile, risponde in solido per l’intero importo finanziato» ha evidenziato l’avvocato Marina Peschiera che ha difeso in giudizio gli associati.