Volo cancellato per maltempo (inesistente): consumatori grossetani finalmente rimborsati Dopo 4 anni, il giudice riconosce a una famiglia di Grosseto il diritto al rimborso da parte della compagnia aerea low-cost

print

Grosseto, 15 marzo 2022 – Confconsumatori Grosseto festeggia per il riconoscimento a tre consumatori del diritto al rimborso relativo a un volo cancellato quattro anni fa per maltempo (rivelatosi inesistente): l’aeroporto era infatti regolarmente operativo.

LA VICENDA – Il 9 agosto 2018, la famiglia grossetana di tre persone avrebbe dovuto partire dall’aeroporto di Ciampino per recarsi in vacanza in Germania. La compagnia aerea low-cost ha però improvvisamente cancellato il volo, portando come motivazione (per evitare di pagare penali) avverse condizioni meteo. Ha poi rimborsato solamente il costo del biglietto ai passeggeri, lasciandoli a terra senza altre notizie.

Dopo essersi rivolti allo sportello Confconsumatori di Grosseto, che ha attivato ogni possibile canale conciliativo con la latente compagnia aerea, hanno deciso di proseguire avviando causa civile con l’avvocato Ilaria Nunziata.

LA SENTENZA – Dopo 3 anni di processo, il Giudice di Pace di Grosseto, con la sentenza 212/22, ha accertato e dichiarato che il maltempo e i ‘fantasiosi’ fulmini eccepiti dalla compagnia aerea non sono stati assolutamente provati, mentre invece è confermato che l’aeroporto di Ciampino fosse in piena operatività quella sera (la torre di controllo non era affatto colpita da fulmini) e che gli altri aerei volavano.

Per questo, oltre al rimborso del biglietto, il Giudice ha condannato la compagnia al pagamento dell’indennità di mancato imbarco per 250 euro ciascuno, secondo il regolamento CE 261/2004, e al rimborso delle spese documentate dalla famiglia per circa 192 euro, oltre ovviamente al pagamento delle spese processuali.

Purtroppo, accade spesso le compagnie low-cost trovino motivi fantasiosi per non procedere al volo, lasciando i passeggeri a terra senza alcuna compensazione (vitto e alloggio) e senza rimborsi. Per fortuna, come sostenuto dall’avvocato Ilaria Nunziata, le ragioni della cancellazione devono essere provate da certificazioni rilasciate da enti pubblici italiani, e non da documenti autoprodotti dalla stessa compagnia.

LO SPORTELLO DI GROSSETO – Prosegue a pieno regime l’attività dello sportello grossetano, a cui anche i cittadini alle prese con ingiustizie dei colossi aeronautici come questa possono rivolgersi per trovare piena assistenza telefonando al numero 0564417849 (operativo tutti i pomeriggi dalle 15 alle 19) o scrivendo a grosseto@confconsumatori.it.