La spesa energetica è una parte consistente dei nostri investimenti, perchè indispensabile per soddisfare le esigenze della vita moderna. Il 31% dell’energia elettrica e il 44% dell’energia termica (combustibili) vengono utilizzati in ambito residenziale, in uffici ed aree commerciali. Voce non meno importante e consistente delle spese energetiche è quella degli elettrodomestici ed apparati elettrici ed elettronici (tv, radio, computer, ecc.). L’illuminazione rappresenta una piccola quota dei consumi totali (circa il 2% ) ma, nonostante ciò, essa rappresenta il 15% dei costi dell’energia elettrica.

Da queste premesse se ne ricava che il fabbisogno energetico è sempre più elevato e che il problema della gestione dell’energia coinvolge tutti i settori di vita. La gestione energetica non riguarda solo il rifornimento e la distribuzione, ma anche e soprattutto la razionalità nell’uso finale dell’energia. Il risparmio energetico , a fronte anche della difficoltà di reperimento dei combustibili e dell’inquinamento atmosferico sempre maggiore, diventa un’esigenza vitale della nostra società e richiede comportamenti più responsabili e più consapevoli . Limitare i consumi non significa diminuirne gli utilizzi, ma razionalizzare gli stessi, evitando gli sprechi ed aumentando l’efficienza.

Il risparmio energetico è così interesse di tutti , per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente. Duplice è il beneficio che se ne ricava: il singolo cittadino pagherà una bolletta energetica meno cara; la collettività si avvantaggerà di una maggiore durata delle riserve energetiche, di un minore inquinamento e di una minore dipendenza dall’estero per l’approvvigionamento dell’energia.

Partendo da queste valutazioni, Confconsumatori ha pubblicato una Guida al risparmio energetico , intitolata “ Risparmiare energia (…e soldi) tra le mura domestiche ”, destinato in particolare alle scuole e alle famiglie, e realizzato con il sostegno economico del Servizio politiche energetiche della Regione Emilia-Romagna.

L’obiettivo è quello di informare i cittadini della possibilità di conseguire significativi risparmi energetici domestici. All’interno della Guida , troverete, infatti, informazioni e suggerimenti per far “funzionare meglio” la casa, senza sacrifici o rinunce, ma utilizzando quello che la tecnologia ci mette a disposizione, consumando meno energia e risparmiando il vostro denaro. 

In particolare potrete trovare informazioni di base relative a:

• condizioni minime di sicurezza e di economia negli impianti di riscaldamento e raffrescamento interni alle abitazioni;

• modalità di installazione e di utilizzo degli elettrodomestici;

• caratteristiche degli elettrodomestici a minore consumo energetico;

• modalità base per migliorare l’illuminazione con minori consumi;

L’opuscolo si suddivide in 4 sezioni ed un’appendice , così articolate:

• la prima sezione, introduttiva, fornisce le informazioni relative al concetto di energia, in particolare elettrica e termica;

• la seconda sezione, dedicata al risparmio energetico nelle abitazioni, presenta una dettagliata casistica dei possibili (e auspicabili) interventi su appartamenti o  edifici;

• la terza sezione, dedicata agli impianti di riscaldamento, prevede, dopo la descrizione dettagliata degli aspetti tecnici, riferimenti normativi perchè l’impianto sia in regola e suggerimenti per il controllo e la manutenzione dell’impianto stesso affinchè questo funzioni con efficienza;

• la quarta ed ultima sezione, dedicata agli elettrodomestici, sintetizza tutti quei comportamenti intelligenti che aiutano a risparmiare a partire dall’acquisto, ma non trascurando certo l’installazione, l’utilizzo e la manutenzione. Si parla di: frigo, forno elettrico, lavatrice, lavastoviglie, boiler elettrico, condizionatore. Una particolare attenzione è riservata agli impianti di illuminazione;

• l’ appendice è occupata, invece, dalle spiegazioni riservate all’etichetta energetica: ad una parte introduttiva generale fa seguito una parte più analitica in cui vengono esaminate le etichette energetiche di alcuni specifici elettrodomestici (frigoriferi e congelatori, lavatrici, lavastoviglie, lampade per uso domestico, forni elettrici, condizionatori).

La Guida è disponibile per gli associati presso le sedi Confconsumatori ed è consultabile on-line, in formato pdf, cliccando sulle voci seguenti:

copertina – clicca qui

contenuto opuscolo (381 KB) – clicca qui