Parma, 16 aprile 2019 – Confconsumatori ha firmato l’Accordo quadro “Innoviamo le relazioni”, presentato ufficialmente nei giorni scorsi a Roma. L’accordo è stato sottoscritto da Intesa Sanpaolo e 17 Associazioni dei Consumatori* del CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori Utenti). Confconsumatori ha partecipato attivamente alla proposta e alla definizione delle tematiche di maggiore interesse per i consumatori che saranno oggetto dei sei tavoli di lavoro permanenti istituiti nell’ambito dell’Accordo. L’obiettivo è quello di impostare un lavoro comune volto alla semplificazione, alla trasparenza e alla qualità del servizio.

I tavoli di lavoro permanenti si concentreranno su sei macro aree :

  1. Prodotti e Servizi. Rilevazione più approfondita delle esigenze della clientela-consumatori volta a migliorare ulteriormente l’offerta di prodotti e servizi in un’ottica di centralità del consumatore.
  2. Normativa e Authority. Analisi congiunta di trend normativi e dei potenziali impatti sulla clientela-consumatori per la creazione di un canale strutturato di dialogo e confronto – anche istituzionale – e di progettazione condivisa.
  3. Educational. Focus sul settore dell’educazione finanziaria, dell’informazione e della cultura. Negli incontri iniziali si analizzeranno le attività già in essere e i risultati ottenuti, valutandone la possibile innovazione ed evoluzione.
  4. Assistenza Clienti e Conciliazione. L’obiettivo è avviare una interazione tra Associazioni e Intesa Sanpaolo a supporto della clientela, finalizzata ad analizzare congiuntamente le problematiche di maggior rilievo sia dal lato reclami sia dal lato conciliativo.
  5. Sostenibilità. Per approfondire il tema della sostenibilità, ordinaria e straordinaria, con il coinvolgimento degli interlocutori nelle azioni intraprese da Intesa Sanpaolo, creando una sinergia tra le Associazioni e l’Impact Banking.
  6. Rapporti Territoriali. Volta ad approfondire l’organizzazione condivisa e le modalità di partecipazione agli incontri, da svolgere a livello territoriale tra i delegati locali delle Associazioni e i rappresentanti di Intesa Sanpaolo coinvolti in funzione dei temi trattati.

Abbiamo confermato la disponibilità di Confconsumatori a lavorare in sinergia con la Banca e con le altre associazioni – ha commentato l’avvocato Antonio Pinto che ha rappresentato Confconsumatori alla presentazione dell’Accordo –  riguardo le materie che verranno trattate nei tavoli di lavoro abbiamo proposto in primo luogo il tema dei prodotti finanziari che investono in aziende che rispettano i principi di sostenibilità ESG (ambiente, responsabilità sociale e governance trasparente). In secondo luogo abbiamo richiesto di prevedere una figura a livello territoriale di raccordo che tenga i rapporti con le associazioni sul territorio locale, per confrontarsi sulle specificità delle regioni

*ACU, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, UdiCon.