Grosseto, 20 dicembre 2003 – Constatiamo che la stupidità umana non ha limiti, ce lo dimostra la questione delle acque minerali inquinate volontariamente. Senza fare eccessivi allarmismi vorremmo dare alcuni semplici suggerimenti ai consumatori :

1) "Collaudate" la tenuta delle bottiglie strizzandole ben bene dritte e capovolte.

2) Scegliete, se le gradite, le acque gassate controllando che la consistenza della bottiglia sia ben "gonfia" ( provate da voi la differenza con un’acqua non gassata)

3) Usate il nostro laboratorio d’analisi portatile: il naso; le sostanze usate dagli imbecilli: detersivi, ammoniaca, varechina, hanno tutte un odore preciso anche se diluite

4) Ricordate che l’acqua del rubinetto, pur con un sapore non sempre gradevole, è igienicamente controllata

5) In caso di dubbi portate subito la bottiglia sospetta alle autorità di polizia.

Si tratta di poche semplice regole che possono evitare inconvenienti, mai molto gravi, ma certamente tutt’altro che piacevoli.

Il Vice Presidente Provinciale Grosseto, Dr. Roberto Alessi