Minturno (LT), 21 aprile 2021 – Sappiamo davvero mangiare in modo corretto, sostenibile e sicuro? E cosa rappresenta per noi lo spreco alimentare? Confconsumatori organizza per venerdì 23 aprile, ore 15:30, un incontro online con i ragazzi delle classi terze del Liceo Scientifico Leon Battista Alberti di Minturno (LT), per parlare di sana e corretta alimentazione, etichette, lotta allo spreco, buone abitudini e dare consigli pratici su come poter migliorare la qualità di ciò che mettiamo nel piatto ogni giorno.

LA LEZIONE – L’incontro informativo dal carattere interattivo, avrà una durata di due ore e vedrà il coinvolgimento di studenti e docenti in modalità FAD/DAD, nel pieno rispetto delle prescrizioni di sicurezza legate al Covid-19. Con questo appuntamento, Confconsumatori mira a rafforzare, fin dall’adolescenza e dall’età scolare, la conoscenza che i giovani cittadini hanno della Dieta Mediterranea, dell’impatto dello spreco alimentare sul nostro pianeta, del concetto di sostenibilità alimentare e delle buone abitudini per mantenersi in salute, che partono proprio dalla nostra tavola.

«L’evento – afferma l’avvocato Franco Conte responsabile per la provincia di Latina della Confconsumatori – rientra nell’ambito delle attività che periodicamente coinvolgono la Confconsumatori e il Liceo Scientifico Leon Battista Alberti di Minturno. Ringraziamo il dirigente scolastico Amato Polidoro e la docente referente interna Lucia Palmieri. La disponibilità e la collaborazione con i ragazzi dell’Alberti sta diventando un appuntamento fisso ed è sempre proficua e stimolante. Grazie appunto alla disponibilità dell’istituto riusciamo a coinvolgere il Liceo sia in progetti nazionali che regionali».

LE ABITUDINI DEI GIOVANI – Negli ultimi anni si è assistito ad un radicale cambiamento delle abitudini alimentari, con un consistente aumento del consumo di cibi ad alta densità calorica ed estremamente lavorati. Tale fenomeno si è tradotto in un aumento dell’incidenza di malattie croniche e cardiovascolari, di un incremento della percentuale di soggetti sovrappeso e obesi, principalmente in età infantile e nell’adolescenza.

Solo il 17% degli adolescenti italiani segue la dieta mediterranea, modello alimentare scientificamente validato e definito “Patrimonio Immateriale dell’Umanità” dall’UNESCO nel 2010. È questo il dato allarmante che emerge dall’edizione 2018 delle “Linee Guida per una sana alimentazione” redatte dal Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria (CREA) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

I CONTENUTI – In questa lezione Confconsumatori cercherà, attraverso una mirata azione di informazione, di dare anche indicazioni pratiche su come poter modificare le abitudini alimentari scorrette e spesso nocive; verranno smascherate alcune delle fake-news più comuni, spesso considerate come vere dai consumatori; infine verranno dati consigli e suggerimenti su come limitare lo spreco alimentare a livello domestico. A condurre l’incontro sarà la dottoressa Maria Teresa Angella, esperta di Confconsumatori Nazionale.

LO SCAMBIO DI IDEE – Nel corso dell’incontro sarà lasciato ampio spazio per domande e riflessioni degli studenti, chiamati a interagire durante la lezione e lo svolgimento del gioco educativo e interattivo sulla lotta allo spreco alimentare, che concluderà l’evento.