Parma, 26 gennaio 2024 -– Che cosa fare prima della stipula di una POLIZZA MALATTIA

 
Occorre innanzitutto prestare adeguata attenzione ad alcune clausole e condizioni contrattuali. Ad esempio:
– le spese rimborsabili, suddivise in principali (rette di degenza, medicinali, assistenza medica, eccetera) e accessorie (spese di trasporto con mezzo sanitario) e quelle che invece restano a tuo carico;
– i massimali indennizzabili (la somma massima che l’impresa è disposta a liquidare in caso di sinistro in un anno) e i limiti di indennizzo, ovvero importi diversi e più bassi dal massimale complessivo previsti per ogni tipo di sinistro, nell’ambito di una determinata garanzia;
– la presenza di strutture e medici convenzionati, il cui mancato utilizzo può comportare esclusioni o riduzioni del rimborso;
– la presenza di franchigie e scoperti: la franchigia può essere “assoluta”, se indica l’importo che viene detratto dalla somma da liquidare, o “relativa” se indica la soglia sotto la quale l’impresa non indennizza e oltre la quale indennizza integralmente. Lo scoperto, invece, è la percentuale di importo del sinistro che resta a carico dell’assicurato;
– le esclusioni: in questo tipo di polizza molto spesso si presentano problemi di indennizzabilità. L’impresa, ad esempio, potrebbe considerare la malattia insorta come conseguenza di una patologia di cui l’assicurato era già a conoscenza e che non ha dichiarato prima della stipula del contratto. Queste polizze, inoltre, escludono di norma la copertura per le prestazioni con finalità estetica, o quelle che si rendono necessarie a seguito di comportamenti volontari e contrari alla legge.
CONFRONTA le varie offerte del mercato assicurativo, per fare una scelta consapevole alla luce dei costi e dei benefici e adeguata alle tue risorse economiche e alle tue esigenze personali.
 
FAI ATTENZIONE: esistono poi polizze con premi più bassi del normale perché coprono solo il rischio dei grandi interventi.
 
Occorre una certa preparazione professionale per comprendere le polizze malattia: per questo la cosa giusta da fare prima di stipularla è consultare Confconsumatori. 
Questo articolo è realizzato nell’ambito di Generazione F, un progetto finanziato dal MIMIT. D.M. 6/5/2022 art. 5