Dal 6 dicembre è entrato in vigore il super green pass, come previsto dal decreto legge 26 novembre 2021, n. 172, inizialmente in vigore sino al 15.01.2022, ora esteso al 31.03.2022.

Si tratta di un green pass rafforzato che viene concesso solo a chi è vaccinato o guarito dall’infezione da SARS-CoV-2. In sostanza c’è una distinzione sostanziale tra i vaccinati e guariti dal covid, e i non vaccinati.

Per i primi è previsto appunto il super green pass, che ha una validità di 9 mesi, mentre chi non è vaccinato può ottenere solo il c.d. green pass base, effettuando un tampone con esito negativo, valido 72 ore se molecolare e 48 ore se antigenico. Chi già possiede il green pass non deve richiederlo nuovamente, in quanto la certificazione viene aggiornata in automatico.

La differenza tra le due certificazioni è notevole, in quanto il green pass rafforzato permette di svolgere molte attività che sono precluse a chi possiede la certificazione di base. Tali attività variano in base alle zone covid (bianca, gialla, arancione e rossa), per le quali il decreto n. 172/2021 introduce anche nuove disposizioni rispetto a quelle precedentemente in vigore e, dunque, modifica cosa si può fare in zona rossa, arancione, gialla e bianca.

Per chiarire ogni dubbio, il Governo ha pubblicato la TABELLA con le attività consentite, con e senza green pass base o super green pass, in base alle differenti zone, ossia zona bianca, zona gialla, zona arancione, zona rossa.

SCARICA LA Tabella delle attività consentite consultabile anche sul sito del Governo (QUI il link alla pagina dedicata).

 

Scopri tutto sul progetto “2021 Consumatori Restart” a questo link: https://www.confconsumatori.it/emiliaromagna-2021-consumatori-re-start/